giovedì 24 aprile 2008

Inno a Pan (Iscrizione di Epidauro)

Inno a Pan (Iscrizione di Epidauro)

Pan che guida le ninfe, amico delle
Naiadi canto, il re delle danze auree,
del canto aereo. Egli dalla siringa
sonora effonde spirito purissimo
,
divino; quindi il vento leggero del
suo canto sospinge sotto gli antri il
suo demone versatile, ed è bello il
danzatore, bello il suo volto che
splende sotto la barba d'oro.
Sull'Olimpo stellante l'eco panica
vola, recando alle divine schiere un
canto immortale. La tua arte si
infonde nella terra, nel mare e tu
sorreggi il mondo o Pan, o grande
Pan!

Nessun commento: